Isola di Milos Grecia. Descrizione, fotografie e cartina geografica

L'isola di Milos e la leggenda. Milos, figlio del fiume Scafandro, era un bellissimo giovane e di lui si erano innamorate tre dee: Era, Afrodite e Atena; nasce, così, una disputa che vede come giudice Paride il quale offre la mela (che rappresenta la perfezione femminile in tutte le sue sfaccettature) ad Afrodite. L'isola di Milos nelle Cicladi, l'isola di Venere, è di origine vulcanica immersa nelle acque azzurre del mare Egeo, la si può raggiungere con nave di linea, con traghetti veloci o in aereo. Le coste sembrano merlettate alternandosi in zone rocciose e sabbiose presentando varie colorazioni in base alla zona dove ci si trova.
Mulini dell'isola di Milos Grecia
Adamas è il porto naturale dell'isola e qui è possibile affittare la stanza per le vacanze, un motorino o una macchina per muoversi tra i paesini che sicuramente meritano di essere visitati. La capitale è Placa ed è caratterizzata dalla classica e pittoresca architettura isolana e dalla bellissima vista verso il mare Egeo nella zona più alta del castello medievale dal quale vale la pena ammirare il tramonto.
Villaggio dei pescatori milos grecia
Il paesino di Tripitì è caratteristico per i vecchi mulini a vento, Mandrakia, Pollonia e Klima sono dei paesini con lo stile di vecchi villaggi di pescatori. Tsigrado, Paliochori, Provatas e Fyropotamos sono dei paesi con bellissime spiagge. Essendo l'isola di origine vulcanica in alcune spiagge l'acqua e particolarmente calda. Una nota merita Sarakiniko, una spiaggia molto esclusiva formata da un particolare tipo di roccia morbida e di colore bianco. Ci sono due musei da visitare uno ad Adamas che è il museo dei minerali e l'altro a Plaka che è il museo archeologico dove è possibile vedere una copia uguale all'originale della Venere di Milo, un altro posto da visitare sono le catacombe che in ordine di importanza sono seconde a quelle di Roma. Al porto di Adamas ci sono delle imbarcazioni che fanno il giro dell'isola ai turisti fermandosi e dando la possibilità di fare il bagno in alcune spiagge non raggiungibili dalla terra ferma.
Isola di Milos panorama
A Milos si possono comprare oggetti e souvenir di arte popolare realizzati in oro e argento, ma anche in vetro molto simile, per colorazione e aspetto, a quello di Murano. Per quanto riguarda la gastronomia vale la pena assaggiare il "touloumotiri" formaggio morbido simile alla ricotta, il "koufeto" un dolce simile alla marmellata fatto con un particolare tipo di zucca bianca tipica di Milos, il "beltes" una salsa di pomodori essiccati al sole. Infine se vi trovate a Milos il 16 luglio andate a vedere il "panaghiri" di Agia Marina nell'omonimo paesino, una sorta di festa popolare molto suggestiva. Che dire…. le cose più belle che ho trovato in questa isola sono prima di tutto l' acqua cristallina del mare, le bellissime spiagge, il bellissimo tramonto sull'Egeo dal castello medievale e, sicuramente, la gentilezza e la cortesia degli isolani.

Cartina Isola di Milos, Grecia

Categorie


Valuta questo sito
  • Twitter
  • LinkeIn
  • Youtube